mercoledì 17 febbraio 2016

Il mio Homebrewer Contest di Rimini

Tutto iniza un anno fa.... quando Fiera Rimini indice il primo concorso per Homebrewer con in palio un impianto della Simatec da 300 litri.
Sicuramente una bella occasione per tanti homebrewer, anche se non nascondo di aver parlato con molti di loro che mostravano un po' di scetticismo.
Ma veniamo alla descrizione delle diverse fasi.

Fase1: stile libero

In questa fase era possibile produrre e spedire un numero di birre a piacere. Compito della giuria giudicare i concorrenti che sarebbero entrati nella seconda fase.
Le due birre presentate a questa fase sono state SaLina, la nostra simil Gose con fiocchi di Sale delle Saline di Trapani, e la nostra Oscypek, birra da 2.8% in stile Grodziski.
Birre che ci soddisfano molto e grazie alle quali accediamo alla fase successiva.

Fase2: produrre 4 birre diverse. Wit, Belgian Ale, Porter, IPA. Compito della giuria selezionare 10 concorrenti per la fase finale.

Ed ecco in ordine: Belgian Breath, la nostra belgian blond ale, Nevosa, la nostra Wit con bergamotto, Cenere Nera, la nostra Smoked Porter ed infine Asfaltata, la nostra American IPA in versione lievito Brett Trois.
Grazie a queste 4 creazioni accediamo alla fase finale.

Fase3: produrre una Pils direttamente in Simatec su un impianto da 300 litri.

Bene ci siamo, ora il gioco si fa serio. Ricevo una mail il 19 Ottobre.

Buongiorno a tutti,
La Simatec Impintibirra sta organizzando la terza fase del concorso. Per procedere con l'ordine dei materiali necessari abbiamo bisogno che ci fate pervenire entro le ore 10 di Mercoledì 21 Ottobre 2015 la ricetta completa della birra che dovrete produrre presso la ns. sede.

Come la ricetta??? In due giorni??
Da subito subentra il panico...ma come? E l'efficienza come la calcolo? Il dryhopping sarà consentito? Quali sono i valori dell'acqua? Insomma 1000 domande che normalmente nelle 4 mura domestiche hanno sempre una risposta.
Raccolgo le idee e invio le mie domande all'organizzazione, ma il giorno dopo 20 Ottobrr ricevo un'altra mail:

Gentile Giuseppe,
ti comunico che l'appuntamento per la fase 3 del concorso HBC avrà luogo per te il giorno 3 novembre alle ore 06:00 presso la sede Simatec in Via Nazionale, 12 - 10050 Vaie (TO).
Cordiali saluti,
Il team di Beer Attraction

Ehi un momento... il 3 Novembre è tra 15 giorni ed è un giorno lavorarivo....ma porc....ok mi organizzo ho delle ore da recuperare per cui riesco a prendere un giorno, certo andare in giornata è intensa....considerando che devo essere lì alle 6....va be dai ormai sono in ballo, parto la sera prima e dormo fuori una notte.
22 Ottobre ecco un'altra mail:

Buongiorno,
Di seguito qualche informazione sulle modalità operative della terza prova.
La cotta di 400L di mosto finito sarà fatta sulla sala cottura Simatec composta da un tino Multitank (Mash, Boil e Whirlpool) e dal tino filtro. Efficienza media 85%. 
Ogni fase (dalla molitura all'imbottigliamento) sarà operata fisicamente dal concorrente.
Gestione del lievito: nel caso in cui abbiate scelto il lievito liquido verranno fornite ad ogni partecipante 5 confezioni da 125 mL al contrario vi troverete una confezione di lievito secco da 500g. La gestione delle propagazioni è anche a vostro carico (Organizzatevi di conseguenza). Avete la possibilità di venire prima della data comunicata per occuparvi della moltiplicazione.
Simatec mette a disposizione i sguenti coadiuvanti di processo che potrete usare a piacimento:  
Supermoss HB
Irishmoss
Glucacel UHT
Spindasol
Acido Lattico
Solfato di calcio
Cloruro di calcio
I luppoli sono tutti in formato pellet. 
E' possibile fare il dryhop ma dovrete farlo personalmente.
In allegato trovate l'analisi dell'acqua di Vaie
Durante la cotte e in qualunque fase potete utilizzare liberamente qualsiasi tipologia di software in vostro possesso.
Nei prossimi giorni riceverete una scheda da compilare con tutti i parametri necessari alla cotta.

Bene ci siamo, caspita 400km per tornare a fare il dryhopping è un po' pesante... ormai ho consegnato la ricetta, a saperlo avrei fatto diversamente, va bene in qualche modo farò!

Quindi martedi' 3 Novembre si parte....si.... certo....
Ricevo una telefonata il 2 Novembre "Giuseppe ci dispiace ma abbiamo avuto un problema con il generatore di vapore e dovresti venire il 4 Novembre al pomeriggio"

Va be', poco male sono cose che capitano, disdico il B&B

4 Novembre: carico tutto il necessario densimetro, fusto per attivare il lievito, acqua, birre, scarpe antifortunistiche e si parte!

Giornata bellissima, sulla Milano-Torino non c'era un'anima viva, ma all'altezza di Novara..."driinnn,driin" "Giuseppe ci dispiace tantissimo, so che la cosa ha dell'incredibile, ma abbiamo ancora problemi con il generatore, siamo costretti a spostate la cotta"
E che cavolo.... comincia male sta cosa....

quindi giro la macchina e vado a lavoro per non perdere la giornata lavorativa

Nuova data 6 Novembre cotta alle ore 12, si parte!! Viaggio lunghetto ma l'entusiasmo e' a mille... ammazzo il tempo pensando a tutti i passaggi da fare, ma sono tranquillo alla fine e' un giorno di cotta con un giocattolo piu' grosso!

Arrivo al birrificio di Solarama' (sede della Simatec), scarico la macchina e vado al capannone ed ecco il giocattolo


E questa la vista con i fermentatori


Ma un attimo, qui ci sono 5 fermentatori... ma se ci sono 10 concorrenti come si fa? In quel momento scopro che i 10 concorrenti sono stati divisi in 2 gruppi e io facevo parte del primo gruppo. Tra me e me penso caspita gli altri faranno cotta tra un mese e mezzo, quindi arriviamo a fine dicembre e considerando che Rimini Fiera e' il 20 Febbraio, come diavolo faranno? E poi ha senso avere birre piu' fresche di un mese e mezzo? Parliamo sempre di pils...
Ma vedo che sono indaffarati a fare gli ultimi lavaggi dell'impianto per cui non mi metto a fare gia' le prime 1000 domande...
Ad un certo punto spuntano due tizi e mi salutano in francese..."Giuseppe loro sono due nostri clienti francesi e ci seguiranno nella cotta perche' devono comprare l'impianto da 600 litri, non e' un problema se facciamo 600 litri, giusto?".... caspita pure i francesi mi toccavano, ma scusa l'impianto in palio non era da 300 litri? andiamo bene, va be non cambia molto devo solo correggere le quantita' e via, dai va be', giocattolo piu' grande... ma i francesi, quelli li avrei evitati volentieri...

Caricano l'acqua del mash, io nel frattempo mi preparo con i miei sali per aggiustare il profilo dell'acqua, ma c'e' qualcosa che non mi torna... Ci sono due tini: uno e' il mashtun e l'altro il tino filtro...uhm.... ma il tino dello sparging dove diavolo e'???
"Nel nostro impianto non e' previsto, lo sparging lo facciamo con l'acqua di rete riscaldata istantaneamente per sciacquare le trebbie" o cavolo! Quindi correzione pH e sali per l'acqua di sparging si fa benedire....
Non c'e' problema, se lo vendono ci sono birrai che lo usano cosi', non sara' certo un hb a poter mettere becco su anni di esperienza, ma sui fornelloni di casa e' tutto diverso :)

Si macinano i grani e via si parte con il mash!
Il sistema di gestione e' davvero ben fatto, il pannelo di controllo si trova sotto le scale, ma c'e' una comodissima console vicino all'oblo di ispezione che consente di regolare alcuni settaggi come la velocita' delle pale.

Il mash procede una meraviglia e inizia la filtrazione, purtroppo verso meta' inizia ad entrare un po' d'aria....

Ecco le trebbie esauste

E una foto d'insieme:


Inizia la bollitura e mi preparo a pesare i luppoli. Purtroppo arrivano alcuni sacchetti aperti non congelati dei giorni prima, per cui decido, per quanto possibile, di  usare quelli chiusi per le gittare da aroma.

E via con le gittate!!!


Procede tutto a meraviglia quindi mi preparo alle reidratazione del lievito. Prendo del mosto dal tino bollitura, lo travaso nel mio fermentatore inox da 15 litri, lo faccio raffreddare e inserisco le buste di lievito. Dopo 20 minuti il lievito inzia a ruggire!!

Inizia la fase di raffreddamento e chiedo subito la bombola dell'ossigeno. "No la bombola dell'ossigeno non ha funzionato per il primo concorrente per cui abbiamo deciso di non farla usare a nessuno" e io come diavolo ossigeno 600 litri di mosto??? A casa e' facile, ma qui senza bombola non vedo molte alternative sensate....

Mi rassegno e chiedo di avere in fermentatore una temperatura di 10 gradi "No mi dispiace non siamo attrezzati per avere quella temperatura, al minimo riesco ad arrivare a 15 gradi, poi pero' riusciamo ad abbattere la temperatura fino a 10 gradi" o cavolo pure questa??

Non c'era molta scelta quindi pazienza...pero' caspita almeno la fermentazione fatta bene...

Insomma alla fine ecco il "nettare" nel fermentatore:


Gli dico che per me e' fondamentale sapere il trend di fermentazione nei prossimi 4 giorni, ma mi dicono che la prima lettura la possono fare solo lunedi' (peccato che gli altri concorrenti durante la cotta chiamavano e ottenevano lettura realtime....)... va be e' cosi' e mi adeguo.... "Poi domani ti faccio avere la scheda che mi devi compilare per il profilo di fermentazione"

Carico la macchina e torno a casa. Ripenso alla cotta sono comunque contento di aver "giocato" con un impianto grande, certo mi sarebbe piaciuto che tante cose fosse diverse, ma alla fine e' un'esperienza anche questa...

Il giorno dopo contatto la Simatec perche' il documento da compilare non e' ancora arrivato.

Lo compilo in tutti i suoi dettagli considerando il 6 Novembre come data di inizio fermentazione prevedo che l'imbottigliamento debba essere fatto il 16 Dicembre.

Lo invio e aspetto fiducioso la lettura del lunedi' mattina.

9/11/2015 Telefono alle Simatec e mi informano che per tutta la settimana i referenti sono ad una fiera all'estero senza possibilita' di contattarli

E ora come diavolo faccio? chi fara' gli spurghi? Chi mi fara' la lettura dei plato prima di fare la pausa diacetile?

Insomma comincio ad innervosirmi, ma mantego la calma fino alla settimana successiva.

16/11/2015 contatto la Simatec "Giuseppe tranquillo abbiamo fatto esattamente le cose secondo tue indicazioni, ci sentiamo per l'imbottigliamento"
Insomma dopo questa frase mi metto il cuore in pace per aspettare Dicembre per la data di imbottigliamento.

17/11 ricevo questa mail:

"Buongiorno,

Comunico che l'imbottigliamento delle birre che avete prodotto è previsto per il 23 Novembre prossimo ore 8 presso la ns. sede. La vostra presenza non è obbligatoria ma potrebbe essere un momento in cui condividere esperienze ed idee insieme agli altri partecipanti del concorso. Inoltre la presenza da parte vostra è comunque una modalità di trasperenza dell'operato nei confronti di questa delicata fase del concorso.
Nel caso non possiate essere presenti vi chiediamo di autorizzarci, anche solo via mail, a procedere autonomamente."

Ma come il 23 Novembre????? Quasi un mese prima?? E poi altra giornata lavorativa??? No non posso assentarmi ancora da lavoro! Per cui mando la mail di indisponibilita' e faccio fare tutto a loro...
Quindi riassumiamo, cotta il 6 Novembre e imbottigliamento il 23 Novembre praticamente se avessi usato US-05 sarebbe stato molto meglio....

questa la loro scheda:


E chi diavolo vi ha chiesto di fare il DH a 5 gradi???

Dicembre passa e li ricontatto a Gennaio, vorrei avere almeno l'opportunita' di assaggiarla.
"Certo Giuseppe possiamo dartele a 1,5 euro a bottiglia ma devi venire a prendertela di persona" fortunatamente a fine Gennaio c'e' la prima tappa del Campionato HB 2016 per cui contatto Enzo, che e' di quelle parti, per chiedergli se puo' passare a ritirare qualche bottiglia.
Ci organizziamo per il ritiro Giovedi' 28 al pomeriggio, avviso quelli di Simatec il pomeriggio prima via mail.

Giovedi' mattina mi arriva la mail che nel pomeriggio hanno impegni e non soono disponibili al ritiro. Fortunatamente il buon Enzo si rende disponibile anche per la mattina. Scrivo a loro immediatamente, ma dicono che hanno clienti e che sarebbe meglio il giorno dopo.

Ma qui getto la spugna....

12/02/2016

Gentile Giuseppe Gabriele Galati,
con la presente siamo ad informarla che la giuria, riunitasi in data 22 gennaio,

ha deliberato che lei non è presente tra i primi cinque concorrenti del
concorso Home Brewing Contest indetto da Rimini Fiera in associazione con
Simatec.

La invitiamo pertanto domenica 21 febbraio alle ore 16.30 alla proclamazione
del vincitore, che si svolgerà a Rimini Fiera presso la Beer Arena nel
padiglione C7 durante Beer Attraction.

Per l’ingresso in fiera nella giornata della premiazione le sarà inviata un’
email per poter scaricare il biglietto gratuito.

Nel ringraziarla per la partecipazione al concorso, la aspettiamo alla
premiazione.

Cordialmente,
Il team di Beer Attraction



E' andata male... peccato...
Mi sarebbe piaciuto giocarmela meglio, con meno variabili che normalmente in casa non ci sono.
Abbiamo presentato tante birre e aver fatto cotta con così tante approssimazioni lascia un po' l'amaro in bocca. È una situazione sicuramente comune a tutti i finalisti per cui siamo sulla stessa barca...

ora non resta che sperare che il vincitore sia un homebrewer bisognoso.... ma questo lo scopriremo solo domenica prossima....

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento