martedì 12 maggio 2015

Semifreddo Giuly

Ben ritrovati,
quest’oggi vi posto la ricetta per un simil-semifreddo che ho realizzato in occasione della festa della mamma (da qui il nome della mia di mamma: Giuly!). E’ una ricettina azzeccatissima per la primavera; senza cottura, di facile realizzazione e soprattutto freschissima! Ecco gli ingredienti e il procedimento direttamente dal sito da cui ho attinto J
Semifreddo Giuly!
400 gr di fragole (più qualcuna per la decorazione, unita a qualche fiorellino di zucchero)
250 gr di ricotta
150 gr di panna fresca
1 tubetto di latte condensato (170 gr) IO NON L’HO UTILIZZATO
80 gr di zucchero
Savoiardi(una confezione da 500 gr)
3 cucchiai di latte
4 gr di gelatina in fogli

Pulite le fragole e frullatene 200 gr con 80 gr di zucchero.
Setacciate la ricotta e montatela con il latte condensato ( se decidete di usarlo). Montate la panna, aggiungetela, con delicatezza, alla ricotta e mescolate con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto. Tagliate le restanti fragole a pezzettini e unitele alla crema, mescolando sempre piano, piano. Scaldate 3 cucchiai di latte e scioglieteci la gelatina precedentemente messa in ammollo. lasciatela intiepidire e unitela alla crema di ricotta e panna.
Rivestite di savoiardi la circonferenza della tortiera , Inzuppateli, nel frullato di fragole, solo da una parte e poi foderate la circonferenza interna dello stampo.
Inzuppate da entrambi i lati invece i savoiardi che serviranno come base per il dolce. Sulla base di savoiardi versate metà della crema di ricotta, poi fate di nuovo uno strato di savoiardi bene inzuppati, se vi avanza del frullato di fragole versatelo, poco alla volta, sul secondo strato di savoiardi. A questo punto completate con la restante crema.
Decorate la superficie del dolce con altre fragole e , come nel mio caso, con fiorellini di zucchero. Tenete in frigorifero almeno 3 o 4 ore prima di mangiare.
GNAMMI!!   


p.s il mio papà è impazzito, gli piace un sacco …Altro che festa della mamma!! ;) 

Nessun commento:

Posta un commento