martedì 24 febbraio 2015

Birra dell’Anno 2015 - Birrificio Rurale ed Endorama

Unitevi a noi nel festeggiare le medaglie ottenute dai nostri birrifici amici, Birrificio Rurale ed Endorama, al Concorso Birra dell'Anno 2015:

MEDAGLIA D'ORO Categoria Birre acide, Sentori acidi ben in evidenza 
 
Seta Sour: noi abbiamo avuto la fortuna di assaggiarla durante la festa del primo lustro del Birrificio Rurale. Nata per caso o no, rimane qualcosa di assolutamente geniale, che ci auguriamo posso rientrare tra le produzioni fisse del birrificio.

MEDAGLIA D'ORO Categoria Birre al Miele, Sentori di miele ben in evidenza


Oasi: finalemente un'altra creature del Birrificio che riesce a trovare un giusto posto in classifica, birra al miele superba!

Torna alla ribalta anche il Birrificio Endorama per il suo terzo posto 

MEDAGLIA DI BRONZO Categoria:  Chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga, Birre liberamente ispirate ai seguenti stili: Belgian Strong Ale, Triple


Caliban: bravo Simone un po' di riconoscimento per la tua capacita' e ammirevole volonta' ;)


Grazie a tutti e non dimenticate:








lunedì 16 febbraio 2015

L'inno alla leggerezza: Oscypek

finalmente l'abbiamo fatta e imbottigliata! E' arrivata Oscypek.
Si tratta di una birra estremamente leggera, poco meno di 3% alcolici, quindi un vero e proprio inno alla leggerezza.
Ma non fatevi ingannare perchè gli aromi sono del tutto particolari.

Iniziamo nel dire che si ispira alle Grodziskie,  stile polacco diventanto noto in Italia grazie al birrificio Amiata












e più di recente al birrificio Italiano

.










La caratteristica più affascinante è quella di trovarsi davanti una birra di frumento affumicata.
Ma se questo non vi basta  per considerarla una birra unica nel suo genere abbiamo pensato di approfittare di un piccolo rimasuglio di luppolo americano rimasto per darle un tocco più fresco.

A breve inizieremo l'assaggio finale per condividere le nostre impressioni con tutti voi!

domenica 1 febbraio 2015

Banana Bread

Ciao a tutti !

E’ arrivato il momento di svelare a voi , ma soprattutto al Mastro birrario Peppo e alla nostra amica e

graditissima frequentatrice de ”Il Vicolo”, Eleonora, la ricetta (che loro adorano) del mio BANANA BREAD,

oggi appositamente ribattezzato di Elo&P.

Ne vanno pazzi e non ne capisco il motivo, è una ricetta semplice ma non ci sia occasione per la quale

non me la chiedano.

p.s se devo pensare ad un immagine di voi che vi rispecchi penso subito a questa: sdraiati con un bel

libro in mano (che non leggerete) e una fetta di banana bread tra le mani…vvb!

La mia ricetta...

  • 125g burro morbido
  • 150 g zucchero
  • 2 uova
  • essenza di vaniglia
  • noce moscata (1 punta)
  • 400 g di banane mature (circa 3)
  • 300 g farina
  • bicarbonato (1 cucchiaino)
  • 1 pizzico sale
  • 70 g noci spezzettate
  • cannella (1/2 cucchiaino)

Frustare insieme zucchero e burro (a lungo) poi aggiungete le uova e vaniglia, incorporare le banane

schiacciate, poi la farina setacciata,il bicarbonato e il sale.

Per ultimi la cannella, la noce moscata e le noci tagliuzzate.

Versate poi  l'impasto in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato e infornate a 185 gradi per 50 min

circa (dipende dal forno ma non ventilato!), fate la prova stecchino per sicurezza.

Buon appetito e un abbraccio a tutti!!