domenica 20 dicembre 2015

Abbinamento cibo e Smoky

E' con estremo piacere che accogliamo l'idea dell'amico Lele nel cercare di abbinare il piatto giusto per Smoky!

Ecco la sua proposta: Matriciana e Smoky


E voi come l'avete provata? Mandateci pure le vostre foto!


Aggiornamento 20/12/2015 (Update 20/12/2015)

Un inconsueto abbinamento Smoky e Puffy :D
grazie a Werner Vermeire

Thanks to Werner Vermeire: Smoky and Smurfs :D



Aggiornamento 21/12/2015

Ringraziamo l'amico Alessandro che unisce Smoky e Sfincione


E per chi non conoscesse lo sfincione, eccola sua storia e la ricetta:

Aggiornamento 01/01/2016

Buon anno con un nuovo abbinamento: Smoky con salmone affumicato, cannelloni, cotechino
e polenta


Aggiornamento 02/01/2016
Oggi pranzo defaticante: Smoky e Melograno




Aggiornamento 12 Gennaio 2016

Ringraziamo i Malti da Legare (http://www.maltidalegare.it/) per aver scattato questa meravigliosa foto della nostra Smoky, atmosfera molto appropriata per questa stagione:



Aggiornamento 22/01/2016

Bar in Piazza ha organizzato per questo weekend Ribs alla Smoky e noi non potevamo di certo mancare! 
Vedere intorno gente che ordina Smoky a più riprese non ha prezzo, d'altronde l'abbiamo fatto anche io e Chiara :-)





Aggiornamento 24/01/2016

Ecco qui la foto di Carmy: quando Smoky basta da sola :-)



Aggiornamento 19/02/2016

Questo è il momento Smoky dell'amico Conco scattata durante il suo tipico momento del dopocalcetto: playstation e Smoky nel bicchiere di Areabirra a cui entrambi siamo molto legati, forum che ci ha permesso di conoscerci nella vita reale (ahimè ahahah scherzo Conco ;) )
Che voglia di Smoky non trovate?

domenica 13 dicembre 2015

Presentazione Birre di Nalate Birrifcio Rurale

Ieri pomeriggio grande festa al Birrificio Rurale per la presentazione delle due birre di Natale:

Saison Quatre (Hoppy Session Saison) e Smoky (Rauchbier)



SAISON QUATRE

Saison Quatre è una Hoppy Session Saison, frutto del lavoro combinato di un lievito saison di tradizione belga e una generosa luppolotura con luppoli "made in USA".
Saison Quatre è fruttata e speziata, ricca ed appagante, con una bevibilità elevata grazie al grande carattere e all'estrema secchezza che la caratterizza.
Saison Quatre non lascia mai paghi.
Alcool 4,2%


SMOKY

Smoky è una moderna interpretazione delle tradizionali Rauch beer tedesche che la rende estremamente bevibile grazie all'equilibrio fra le componenti affumicate, la dolcezza del malto nonchè l'amaro del luppolo.
Smoky nasce dalle sapienti mani del Birrificio Rurale e dalla genuina volontà del Microbirrificio Casalingo "Il Vicolo": 100% amicizia e passione birraia!
Alcool 5,6%



Non smettero' mai di ringraziare Lorenzo Guarino per aver creduto in questo progetto e per le parole spese per me durante la presentazione.
Purtroppo l'emozione ha preso il sopravvento, ma per me e' un caro amico e un birraio dalle capacita' sorprendenti, sempre entusiasta di questa fantastico mondo e grazie al quale homebrewer come me trovano un punto di riferimento ed ispirazione!

Un ultimo ringraziamento all'amico Matteo Mandirola che e' riuscito ad esprimere con la propria arte, l'emozione di questa avventura:

Viva Smoky, viva la birra, viva l'amicizia....

martedì 1 dicembre 2015

Bire De Nadal - The Good Beer Socierty - Campionato Homebrewer

Dunque da qualche parte bisogna iniziare a raccontare questa spendida due giorni piena di risultati incredibili!
Partiamo dall'inizio, ultima tappa del campionato homebrewer 2015: Birre de Nadal di Nembro.
Mesi fa abbiamo brassato la nostra birra Babbo47, birra dedicata a mio padre (che tra qualche mese diventerà nonno per la terza volta!!!).
Una birra ovviamente speziata come la tradizione richiede, ma in versione barrique, andando quindi a cercare  una contaminazione vinicola con Sapa di Montepulciano e chips di legno.
La birra che ne è uscita è con una gradazione alcolica di tutto rispetto, circa 12%.
Ma torniamo all'evento... Nembro è una tappa critica nella sua edizione invernale, con i suoi consueti colpi di scena dell'ultimo momento e anche quest'anno e' stato un tripudio di emozioni....
Come sempre il proprietario del locale (Michele) lascia campo libero a tutti gli homebrewer, liberi di portare i propri esperimenti brassicoli e culinari.
Una bellissima festa condita dagli amici di areabirra giunti a festeggiare e fare da sostenitori.
Consegnate le birre ci avvertono che nella giuria ci sarebbe stato uno  special guest americano Don Blake, certificato bjcp di alto rating... insomma alla notizia mi sono girato verso Conco e gli ho detto "ma proprio adesso dovevamo avere un pezzo così grosso!" che risate...insomma qui si rischiava o di fare una figuraccia o di incorniciare una scheda di valutazione.... Ma senza perdere altro tempo iniziamo a festeggiare.
La giornata è volata via come sempre, tra risate, degustazioni, scambio di opinioni...



A destra Teo (Teolo) di cui vi parlero' dopo

quando ad un certo compaiono i giuduci per la premiazione... in quel momento la tensione sale e ad un certo punto, mentre i giudici chiamavano i primi concorrenti, Conco si avvicina a me dicendomi "Peppo ma se ti dovesse essere andata bene cosa fai?" e io di tutta risposta "andiamo a mangiare pesce" insomma non chiedetemi perchè, avrei potuto dire "ci svutiamo un fusto tutti insieme", ma quella fu la mia risposta....
"Birra numero 28...Babbo47.... seconda classificata...." non  immaginate la gioia!!!!
Credo di aver passato circa 30 minuti di totale confusione....chiamo Chiara credo di aver detto mille cose tutte insieme, metto giù con lei e mi passano un telefono, era Italo...iniziamo a ridere come dei pazzi....
ora...la gioia di arrivare sul podio è sempre unica, ma qui, essendo l'ultima tappa del torneo, si stabiliva il campione italiano, ma per un meccanismo che si basa sulla valutazione delle 7 gare migliori sul totale di 9 non si sarebbe saputo nulla fino al giorno dopo...


Ecco il premio del The Dome

Don Blake


.....lunedì mattina accendo il telefono
       
E mi scambio subito qualche battuta con il Conco... 

Ore 11....sms di Italo:" Peppo stanno uscendo i risultati"... da quel momento ogni minuto ero sulla pagina di Mobi... quando intorno alle 12 arriva un altro sms...."Peppo è ufficiale sei il Campione Italiano Homebrewer 2015"


ragazzi che dirvi emozione grandissima!!!

Unica nota dolente.... l'amico Teo...secondo classificato.... vedete lui e' stato primo per la maggior parte del campionato e mi dispiace sul serio, ma quando si e' cosi' vicini il gradino e' uno solo e lui davvero merita di essere sul primo! L'unica cosa che mi fa sorridere? E' un'idea buttata li' insieme durante le nostre chiaccherate ... una collaboration ... gia' ma aspettatevi qualcosa di unico!


Foto con Teo
Ma le sorprese non sono finite perche' ieri sera c'e' stato l'esame di degustazione Beer Geek di The Good Beer Society e finalmente siamo diventati anche noi Brewtiful People



A prestissimo con altre novita'!

giovedì 26 novembre 2015

Crema di Nocciole fatta in casa


Ben ritrovati a tutti,

scusatemi per l’assenza ma…Sapete …Io e il birraio abbiamo una bella sorpresa da svelarvi...

Presto saremo in 3  <3 <3 <3 !!! Ehhh sì, mi sono assentata per un po’ per ovvi motivi ma non mi sono dimenticata di certo di provare e testare qualche nuova ricettina dolce (in questo periodo poi ho una voglia di dolce incredibile!!)


A tal proposito vi lascio la ricetta di una meravigliosa crema alle nocciole (stile quella famosissima con la N) fatta in casa. L’ho trovata in rete e ho deciso di provarla, il risultato è stato buono e, con qualche piccola modifica, lo sarà ancora di più! Eccovi gli ingredienti e il procedimento:

Ingredienti:

Latte di nocciole 200 gr circa (si trova al super nella sezione latte vegetale)
Nocciole 120 gr
Zucchero integrale di canna 120 gr
cioccolato fondente 140 gr (io a breve voglio provarla con il cioccolato al latte per farla assaggiare anche alle mie piccole nipoti)
cacao in polvere 20 gr

Procedimento:

Ridurre in polvere lo zucchero di canna con il mixer (frullate per un bel po’),aggiungere le nocciole (sgusciate e ulite) e continuare a frullare, aggiungere poi poco a poco il cioccolato in pezzetti, il cacao in polvere e il latte di nocciole (che esalta ancora di più il sapore ) sempre un pò alla volta fino ad ottenere una crema. morbida. Cuocere poi a bagnomaria sul fuoco fino ad ottenere la fantastica crema liscia e lucida. Ponete in barattolo e conservate in frigo (dura circa un mesetto, se non finisce prima!!!)
Slurpppp




mercoledì 11 novembre 2015

Birrificio Rurale: 405040 Medaglia di Bronzo European Beer Star 2015

Continua la collezione di grandi successi del Birrificio Rurale, ma questa volta hanno fatto il botto all'European Beer Star 2015 con la loro Pils 405040 che conquista il terzo posto sul prestigioso podio.

Ora è facile fare gli indovini a cose fatte, ma quando assaggiai la versione di quest'anno ricordo di aver elogiato soprattutto la componente maltata di questo capolavoro!!

Qualitá, passione, equilibrio e dedizione ritrovano in questa birra la filosofia del Rurale.

Bravi ragazzi!!!

Vi rimando alla loro pagina facebook per l'importante annuncio e per i dettagli sull'evento di sabato 21 dove le prime tre pils del concorso troveranno spazio tra le spine del Birrificio!



https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1013722815345912&substory_index=0&id=430874216964111 

sabato 31 ottobre 2015

Birriamo Siculo Palermo: Quinto Posto Oscypek

Questa volta abbiamo davvero rischiato!

Birre spedite in effetti con un bel po' di ritardo, ma ero sicuro che arrivassero per Venerdi' sera (almeno questo era quanto sostenuto dal corriere) e invece....

Venerdi' pomeriggio ore 16.00 ricevo un messaggio da Marco, un hb che fa il corso degustazione BeerGeek con me: "guarda che le birre che ho spedito Lunedi' non sono ancora arrivate"...da li' panico totale...

Vado sul tracking del corrriere e leggo:

Milano -> Catania
Catania -> Messina

un momento!
Cosa diavolo ci fa la mia birra a Messina???

Chiamo immediatamente il corriere e dice "Il CAP era sbagliato e il pacco e' stato consegnato a Messina"

Come a Messina dico io, deve arrivare a Palermo entro domani!

Vado a rileggere l'annuncio del concorso e ragazzi... il CAP e' proprio sbagliato!

Disperato provo a mandare un messaggio al forum di areabirra alla ricerca di qualche hb siciliano di quelle parti... ma la risposta arriva solo il giorno dopo...

Fortunatamente nella notte il pacco arriva a Palermo cosi' al mattino mi tranquillizzo e penso "E' andata!!"

Per scrupolo chiamo il servizio Callcenter e mi dicono che al Sabato non fanno consegne, per cui disperato chiedo: "ma e' possibile andarlo a ritirare da qualche parte?" al che mi danno l'indirizzo del deposito a 25 km da Palermo peccato che il sabato chiuda alla 12!!!

Fortunamente mi metto in contatto con i miei cugini di Parlermo e uno di loro, Beppe (grande non ti ringraziero' mai abbastanza), prende in mano la situazione e corre al Pub (destinatari del pacco per farsi rilasciare una delega).

Verso le 11 mi chiama: "Peppo sono qui in deposito mi serve il numero della spedizione"

e io "certo eccolo ...."

ad un certo punto sento dall'altra parte del telefono il responsabile del deposito "Bene il pacco e' in deposito, ma non posso consegnarglielo"

e mio cugino "Peppo ti richiamo"

erano le 11 ed ad un'ora dalla chiusura il mio pacco non poteva essere preso in consegna...

Non potete immaginare che panico, insomma la penultima tappa prima di Nembro con le birre cosi' vicine alla destinazione, ma inesorabilmente ferme....

alle 11.45 mi chiama mio cugino e mi dice:

" Mi hanno detto che le birre erano tra 5000 pacchi e che non potevano di certo mettersi a cercarli. Io gli ho detto: no forse non mi sono spiegato io da qui non posso proprio andarmene senza pacco, non e' per un capriccio, ma quel pacco deve arrivare entro oggi per un concorso..."

Alle ore 12.30 il pacco arriva a destinazione con un bel sospiro di sollievo....

Vi starete chiedendo come e' andato il concorso

Bene siamo contenti!

Oscypeck (la nostra Grodziski con variante luppolo Sladek) si e' piazzata quinta
Asfaltata 2015 (modificata rispetto alla versione del post) e' arrivata nona

Un po' piu' indietro ALTernativa, ma direi giustamente forse visto i commenti della scheda dei giudici. (forse il viaggio ci ha messo lo zampino)

Siamo contenti di come sia andato il campionato. Ora rimane l'ultima tappa, ma lo sappiamo le birre di Natale non sono il nostro forte, ma sicuramente presenzieremo anche per chiudere la stagione con un bel brindisi con tutti gli amici hb

Dimenticavo, ecco la ricetta della nostra Oscypek:

http://www.hobbybirra.info/view_ricetta.asp?id_ricetta_HB=4470&ME_ID=51

A presto

Peppo

mercoledì 21 ottobre 2015

Smoky al Birrificio Rurale

L'amicizia con i ragazzi del Birrificio Rurale nasce subito dopo il loro trasferimento a Desio.

Mi ha sempre colpito il loro modo di intendere la birra a tal punto da sentirlo molto vicino al nostro modo di farla in casa (certo con competenze decisamente diverse, ma che ci hanno sempre spronate ad essere curiosi di questo mondo)

Qualche mese ci è capitato di fare assaggiare la nostra birra Smoky e ricordo con piacere ancora oggi i loro apprezzamenti.

Da lì a poco improvvisamente si concretizza l'idea di poterla realizzare presso il loro impianto.

Grazie all'energia di Lorenzo in un attimo ci siamo trovati a fissare una data per la cotta 19/10/2015.

 E così passione e amicizia si sono unite in una giornata indimenticabile!

Ecco alcuni momenti dell'indimenticabile giornata:




 
Grazie e infinite volte grazie alla grande Squadra del Birrificio Rurale!!!

Peppo

venerdì 16 ottobre 2015

Giornata Nazionale dell'Homebrewing 2015

Anche quest'anno Mobi lancia la sua iniziativa promuovendo la sesta giornata dell'Homebrewing. 

Quest'anno la proposta è davvero nazionalistica, produrre una birra che rientri nella nuova categoria BJCP2015: Italian Grape Ale; uno stile che può far discutere parecchio vista la sua dipendenza con il mondo del vino.

I pionieri di questo stile sono stati birrai italiani come Valter Loverier del Birrificio Loverbeer e Nicola Perra del Birrificio Barley 

Il primo ha compiuto vere e proprie opere d'arte con le sue birre fermentate con mosto d'uva di barbera, il secondo si è cimentato per primo nella realizzazione di una birra con mosto cotto si Cannonau.

Dopo di loro grandi nomi si sono affiancati contribuendo a far nascere il primo stile birraio italiano.

Sarebbe riduttivo definire uno stile italiano solo per l'uso dei frutti dei grandi vigneti, quello che non può e non deve sfuggire è la grande capacitá dei nostri birrai di sapere rivisitare tradizionali stili birrai con uno stile tutto nostrano seguendo lo spiro dell' "Italian Touch"

Quindi non resta che unirci alla grande festa dell'homebrewing creando la nostra prima ricetta per una Italian Grape Ale.

Per tutti coloro che volessero cimentarsi invece nella ricetta proposta da Mobi vi rimando a questo link



Buona cotta a tutti!


 

sabato 12 settembre 2015

Nevosa: terzo posto al Villaggio della Birra VI - 2015

Come facciamo a fare una birra alla Zagara per la mamma di Chiara?
Proviamo a mischiare un po' di arancia amara, bergamotto e coriandolo e nasce Nevosa, la nostra blanche.

Pero' tutto potevamo aspettarci a meno di un piazzamento da podio al Villaggio della Birra dove gli stili di riferimento del concorso erano proprio quelli belgi.

Risultato davvero a sorpresa, ma assolutamente enutusiasmante!

Ecco qui la ricetta che potete trovare anche sul sito di Hobbybirra


White Wheat - Belgio    3300 gr.
Pilsener - Germania    3000 gr.
Flaked Oats - USA    200 gr.

Pellets - Goldings - E.K.    20 gr.    5,3%    20 min.
Pellets - Citra    15 gr.    12%    0 min.
Pellets - Styrian Goldings    15 gr.    5,3%    90 min.


Bergamotto    10 gr.    7 min.
Arancia Amara    15 gr.    5 min.
Coriandolo    15 gr.    3 min.
Coriandolo    15 gr.    0 min.
Bergamotto    10 gr.    0 min.

Liquido - Belgian White Beer - 3944

Note mash: Step-in 35 gradi
Betaglucanasi 43 gradi x 20 min
Protein Rest 55 gradi per 15 min
Betamilasi 65 gradi per 45 minuti
Alfamilasi 73 gradi per 15 min
Mashout 78 gradi per 5 min

Note fermentazione: 7 giorni a 16 gradi
10 giorni a 19 gradi
3 giorni crashcooling


A presto con altre novita'








lunedì 31 agosto 2015

HER e Salute!!

Siamo tornati dalla ferie con una bella sorpresa:


















Si tratta dei primi coni di Magnum autocoltivato, una piccola soddisfazione :)

Ora non resta che riordinare le idee per le prossime cotte, vi aggiorniamo presto! Nel frattempo stasera si brinda ai miei 37 anni con Asfaltata in versione Trois!

A presto

Peppo


giovedì 6 agosto 2015

C'e' Cotta Per Te - Brettanomyces Trois

Siamo giunti anche noi alla famosa pausa estiva.
Ieri sera abbiamo imbottigliato l'ultima produzione, si tratta della seconda versione di Asfaltata questa volta prodotta in due varianti.
In una di queste e' stato inoculato il lievito Brettanomyces Bruxellensis Trois aka Saccharomyces Bruxellensis Trois.

Lo so cosa state pensando: "Come fa un lievito ad essere sia Brettanomyces che Saccharomyces???"

White Lab, famoso produttore di lieviti, sembra aver commesso un errore nella definizione del genoma di questo lievito, spacciandolo per Brettanomiceto.
Ma lasciatemi spezzare una lancia a favore di White Labs: in effetti sembra che questo lievito abbiamo caratteristiche molto simili ad un lievito Bretta piuttosto che Saccaromiceto.
Da un loro documento infatti affermano che siano presenti caratteristiche bretta: bassa flocculazione, formazione di pellicola e sapori/odori non riscontrabili nei classici saccaromiceti.

Potremmo dunque trovarci davanti alla scoperta di un altro tipo li lievito? In effetti la storia ci insegna che dagli errori e dal caso nascono le grandi invenzioni!

Noi del BiV nel frattempo non abbiamo perso tempo e ci siamo lanciati nella sperimentazione, vediamo se questa versione si sposera' bene con i luppoli Mosaic ed Equinox....

A presto e buone vacanze a tutti!

giovedì 30 luglio 2015

Cenere Nera

Tempo fa vi avevamo presentato Smoky, una rauchbier che ci ha particolarmente soddisfatto. 

Leggermente meno dolce rispetto a quanto richiesto dallo stile, ma proprio per questo molto particolare.

Una di queste bottiglie è stata regalata a Simo e Stefy. Ottimi degustatori di vino, ma diciamo non ancora aperti ad alcuni stili di birra.

Dopo aver sentito il loro commento: "sapeva di posacenere e l'abbiamo lavandinata" mi è venuto in mente di produrre una smoked ancor più forte.

Complice la vicinanza del grande maestro del luppolo e dell'affumicate, Italo, mi sono lanciato in questa realizzazione. Una smoked da 7.5%

Presentata al concorso di Piozzo "La guerra dei cloni" ha avuto una volutazione molto positiva, peccato non fosse pensata per essere un clone della Ghisa del Birrificio Lambrate :)

"Bel naso cioccolatoso, con caffè, tostature, un gran bel odorare, tipiche note maltate / tostate che ti aspetti" 

A settembre riprenderemo con le cotte, ora aspettiamo solo di imbottigliare le ultime due birre in fermentazione....ma questa e' un'altra storia... :D

lunedì 20 luglio 2015

Babbo47 versione 2015

Come si fa a non desiderare un po' di fresco?
E allora perchè non preparare qualcosa per l'inverno!
Ci siano cimentati con la seconda versione della Babbo47 e questa volta abbiamo inserito novitá sulle spezie e continuando a lavorare con un lievito liquido mooolto interessante: si tratta del wyeast1388. 

Non lo dovevo dire? 
 Ahhh è vero la birra è una sorpresa per Natale... 

ma neanche una spezia? 

Ufff..... va bene...aspettando Natale....


venerdì 17 luglio 2015

Belgian Brett Breath: Le 3B de "il Vicolo"

Belgian Breath nasce dalla ricerca su un lievito belga che potesse integrarsi a pieno con una luppolatura timidamente americana e più squisitamente europea: Amarillo per il primo e Sladek per il secondo. 

Una combinazione di luppoli piuttosto insolita, ma grazie al contributo del lievito l'armonia diventa interessante.

A questa ricerca se ne è affiancata subito un'altra: Belgian Brett Breath

Si tratta della stessa birra fermentata con lievito brettanomyces bruxellensis.

Una sperimentazione ancora in corso, ma che auguriamo possa portare ad un buon risultato.


Non resta che aspettare....



martedì 14 luglio 2015

Watoto: i bambini di Zanzibar

Vi avevamo parlato in un nostro precedente post del successo di Italo e Teo nel campionato Italiano Homebrewer 2014.

Il premio per chi vince questo concorso e' una cotta al Birrificio Baladin e la vendita della birra realizzata durante quella giornata.

Anche in questa occasione Italo e Teo si sono superati e hanno proposto una birra la cui vendita' contribuira' a finanziare il progetto della onlus "Zanzibar nel pallone” destianto al sostegno dell'Asilo di Kidoti (Zanzibar)

Qui potete trovare l'intervista di Italo e Teo



Complimenti ancora ragazzi! Ci vediamo a Piozzo per il concorso homebrewer per assaggiarla tutti insieme e festeggiare!




venerdì 10 luglio 2015

Caldamente birra

Con questo caldo anche la nostra Happy trova conforto nella lettura birraria


mercoledì 1 luglio 2015

Concorso Isolabirra 2015

Buone notizie dall'ultimo concorso di homebrewing Isolabirra 2015 in Sardegna.

Asfaltata, la nostra American IPA, dedicata ai nostri amici hb Italo e Teo di Birra1978 è riuscita ad entrare in finale conquistando il settimo posto

Smoky, la nostra Rauchbier, fatta per il matrimonio di Luigi&Sara ha conquistato il quattordicesimo posto.

Siamo molto felici visti anche i punteggi ottenuti dalle birre di tutti i partecipanti, davvero molto alti!

Ora vi lasciamo con la ricetta di Asfaltata consultabile anche direttamente sul sito di hobbybirra:

Malti
Pilsener - Germania5500 gr.
Munich Malt - Germania1000 gr.
Aromatic Malt - Belgio300 gr.
Flaked Oats - USA300 gr.

Luppolo:
Pellets - Ahtanum 30 gr.4,6% Dry Hopping
Pellets - Azacca 30 gr.15,2%Dry Hopping
Pellets - Centennial 30 gr.8,5%10 min.
Pellets - Chinook 30 gr.13,4%Dry Hopping
Pellets - Ahtanum 25 gr.4,6%30 min.
Pellets - Azacca 25 gr.15,2%30 min.
Pellets - Chinook 25 gr.13,4%15 min.
Pellets - Citra 25 gr.12%10 min.
Pellets - Citra 15 gr.12%Dry Hopping
Pellets - Citra 15 gr. 12% 90 min

Lievito:
Secco - SafAle American Ale - US-05

A presto con altre novita'!!!

martedì 30 giugno 2015

Domenica 5 luglio Compleanno Birrificio Rurale

Domenica noi andiamo a rinfrescarci con le birre del Birrificio Rurale che compie 6 anni!!!

Ci vediamo all'agriturismo Carlo e Nadia di Vigevano

mercoledì 24 giugno 2015

Porter o non Porter

Cari amici,
   ci siamo messi ancora in gioco con l'ennesimo concorso da homebrewer con la nostra Brown Porter "La Londinese"
Purtroppo la birra e' stata catalogata come fuori stile dal giudice che l'ha degustata e per questo ci siamo messi a ricercare quale potesse essere stato il nostro errore nell'interpretazione dello stile.

Dopo una lunga ricerca ci siamo imbattuti in un post di uno dei fondatori del movimento homebrewer italiano Max Faraggi (l'articolo completo lo trovate qui)

Alla fine dell'articolo di Max trovate un commento su un'autorevole libro del CAMRA, vi riporto qui di seguito l'estratto:

La conclusione un po' disincatata di questo libro 
(comunque molto interessante, forse più da un punto di vista culturale che pratico per l'homebrewer) e che è impossibile definire cosa sia una Porter. 
Insomma, in pratica qualunque birra scura, con la ricetta e caratteristiche più diverse, 
è stata - in qualche momento storico e luogo dell'Inghilterra - smerciata come "Porter". 
Una notizia che gli homebrewer dovrebbero far presente ai giudici di competizioni, nel caso la loro Porter fosse giudicata "fuori stile"!


Non ci resta che sorridere e pensare che forse in qualche momento storico la nostra Porter poteva essere davvero una Porter :D

A presto con altre novita'

martedì 26 maggio 2015

The Good Beer Society - Nuove idee per la passione di sempre

Non si tratta di un semplice gruppo di appassionati, The Good Beer Society rivoluzionera' nel prossimo futuro il modo in cui siamo abituati a parlare di birra.

Finalmente un gruppo nuovo con idee nuove! Ma con un grosso segreto: la passione di sempre...

E credetemi ne sentirete parlare parecchio...

Nel frattempo vi consiglio di andare nella loro pagina facebook e prenotarvi per il loro primo corso di degustazione:



giovedì 21 maggio 2015

Vergognizskie - Nembro sotto 50

Lo sappiamo da sempre noi homebrewer, la differenza tra un'ottima birra e un completo disastro si nasconde nei dettagli,  a volte più  determinanti della qualitá degli ingredienti.

Questa volta il dettaglio è sfuggito nella pulizia di una bottiglia della nostra Oscypek

Direte voi su 23 litri cosa vuoi che sia?
Nessun problema se non fosse che proprio quella bottiglia è arrivata nelle mani dei giudici al concorso di Nembro.
Risultato un disastro! Non pensavo che tutti i difetti potessero essere riassunti in un'unica scheda di degustazione :)
Ma quello che mi ha fatto capire l'insuccesso è stata una definizione "spiccata aciditá".
Ora non resta che riderci sopra e rivedere qualche dettaglio in più sul recupero e lavaggio bottiglie





A presto con altre novitá

martedì 12 maggio 2015

Semifreddo Giuly

Ben ritrovati,
quest’oggi vi posto la ricetta per un simil-semifreddo che ho realizzato in occasione della festa della mamma (da qui il nome della mia di mamma: Giuly!). E’ una ricettina azzeccatissima per la primavera; senza cottura, di facile realizzazione e soprattutto freschissima! Ecco gli ingredienti e il procedimento direttamente dal sito da cui ho attinto J
Semifreddo Giuly!
400 gr di fragole (più qualcuna per la decorazione, unita a qualche fiorellino di zucchero)
250 gr di ricotta
150 gr di panna fresca
1 tubetto di latte condensato (170 gr) IO NON L’HO UTILIZZATO
80 gr di zucchero
Savoiardi(una confezione da 500 gr)
3 cucchiai di latte
4 gr di gelatina in fogli

Pulite le fragole e frullatene 200 gr con 80 gr di zucchero.
Setacciate la ricotta e montatela con il latte condensato ( se decidete di usarlo). Montate la panna, aggiungetela, con delicatezza, alla ricotta e mescolate con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto. Tagliate le restanti fragole a pezzettini e unitele alla crema, mescolando sempre piano, piano. Scaldate 3 cucchiai di latte e scioglieteci la gelatina precedentemente messa in ammollo. lasciatela intiepidire e unitela alla crema di ricotta e panna.
Rivestite di savoiardi la circonferenza della tortiera , Inzuppateli, nel frullato di fragole, solo da una parte e poi foderate la circonferenza interna dello stampo.
Inzuppate da entrambi i lati invece i savoiardi che serviranno come base per il dolce. Sulla base di savoiardi versate metà della crema di ricotta, poi fate di nuovo uno strato di savoiardi bene inzuppati, se vi avanza del frullato di fragole versatelo, poco alla volta, sul secondo strato di savoiardi. A questo punto completate con la restante crema.
Decorate la superficie del dolce con altre fragole e , come nel mio caso, con fiorellini di zucchero. Tenete in frigorifero almeno 3 o 4 ore prima di mangiare.
GNAMMI!!   


p.s il mio papà è impazzito, gli piace un sacco …Altro che festa della mamma!! ;) 

mercoledì 29 aprile 2015

American IPA: Asfaltata (Birra 1978 School)

L'abbiamo fatto! 
Abbiamo voluto fare un'American IPA dedicata agli amici di Birra1978, noti tra noi amici homebrewer come i Signori del Luppolo. 
Ci siamo riusciti?
Non del tutto... per arrivare ai livelli bisogna andare giù pesante con le gittate e noi arriviamo da un'altra scuola e bisogna fare esperimenti!!!

Perchè Asfaltata? 
Perchè per Italo e Teo la birra deve asfaltare la lingua, come gli americani sanno fare! E sì questo lo posso garantire, oltreoceano a volte ci vanno giù pesanti con le gittate di luppolo!!!! 
Altro che American IPA italiane...

Ad ogni modo quella che per noi è una birra straluppolata e alcolica per i Signori del Luppolo è risultata beverina... e sì avete capito bene!!! 

Tra gittate da aroma e dryhopping abbiamo toccato i 10 gr/l!!!

Vi lasciamo con questa foto e alla prossima versione di Asfaltata

giovedì 23 aprile 2015

Terzo Posto a "Italians do it Better"

Cari amici vi avevamo gia' presentato SaLina 

Ora siamo felici di informavi che e' arrivata terza al concorso Italians do it Better.

Ecco a voi la ricetta pubblicata su HobbyBirra

Wheat Malt - Germania    1600 gr.
Pilsener - Germania    1000 gr.
Munich Malt - Germania    50 gr.
Sauer(acid) Malt - Germania    50 gr.

Pellets - Hallertauer Mittelfruh    12 gr.    4,3%    90 min.
Pellets - Tettnanger Tettnang    6 gr.    4,1%    20 min.

Fiocchi di Sale delle Saline di Trapani    10 gr.    10 min.

Liquido - German Ale - 1007

Ecco il momento della degustazione:

Nonna Lina - classe 1926




E questa l'etichetta












A presto e alla prossima!

venerdì 17 aprile 2015

Il Vicolo del Bretta: Brown Porter 100% Brett

Brown Porter che ricordi... la prima e+g è stata proprio un tentativo di imitare questo stile. Certo molto lontana dal concetto di porter, ma comunque resta e sará sempre una cotta affascinante...
Quando ti sentivi davvero un piccolo chimico anche se le conoscenze birraie erano molto basilari.
Ora a distanza di anni abbiamo deciso di riprovarci, ma non potevamo certo non sfruttare l'occasione per dedicare parte della cotta all'esperimento 100% brett.
E così ci siamo lasciati tentare e abbiamo dedicato 5 litri all'uso del Brettanomyces Lambicus.
La fermentazione sará lunghissima e andando verso la stagione calda forse non sará l'ideale, ma abbiamo diverse alternative per cercare di limitare i picchi di caldo eccessivo.
Vedremo come andrá...

Per il momento ci concentriamo sugli altri 23 litri giá imbottigliati e che aspettano solo di raggiungere la giusta maturazioni per il primo assaggio.

Sicuramente anche questa sará una piccola rivisitazione dello stile, nulla di sconvolgente, giusto una lontana nota di affumicato...

Ora non resta che aspettare....

venerdì 3 aprile 2015

HER e gli altri luppoli


Buongiorno a tutti,

oggi vi rubo un pochino di tempo per raccontarvi che da pochissimo mi sono dilettata sulla piantumazione di 3 differenti specialità di luppoli:

  • Hallertau Hersbruscker (che affettuosamente da ora in poi chiamerò: HER)
  • Magnum
  • Fuggle


Sono tre rizomi (radice piuttosto grosse)acquistati online che spero vivamente attecchiscano al terreno per poterne vedere i fiori.

Li ho piantati nel periodo giusto (metà marzo) e in teoria si dovrebbero arrivare a maturazione per la raccolta a settembre (ma non di certo di quest’anno :) e forse nemmeno del prossimo).

Ad essere sincera le varietà e il fornitore sono stati scelti dal birrario Peppo, io mi sono resa utile per la parte…chiamiamola così…di giardinaggio da pollice verde!

Tecnicamente parlando ho proceduto in queste fasi:



  • Preparazione della buca (circa 20 cm di profondità)
  • Predisposizione dei paletti di legno (per far arrampicare la pianta in fase di crescita)
  • Ubicazione di concime stallatico (sì, sì cacca in sacchi J)
  • Ricopertura dello stesso con un piccolo strato di terriccio per non fare entrare in contatto le radici con lo stallatico che altrimenti potrebbero bruciarsi.
  • Piantumazione dei rizomi e ricopertura con terriccio pressato



Ho scelto la mezz’ombra e una zona del giardino (dei miei genitori) che fosse riparato dalle correnti grazie ad una bella siepe fitta che spero li protegga dalle folate di vento e dalle correnti.

Nutro tante aspettative soprattutto dal mio “HER” (usato nella Kölsch Mädche a me dedicata) che dovrebbe conferire alla birra un aroma floreale, pulito, lievemente speziato e non invasivo…Ma si sa, ogni coltivatore poi  raccoglie un luppolo personalizzato in base all’altitudine, al clima e alle caratteristiche del terreno in cui cresce…

Speriamo vi soddisfi e che soddisfi il birraio!



Vi allego le foto… e ci sentiamo presto!!







Chiara